Ridisegnare lo spazio delle donne

Nel saggio di Daniela Brogi, una genealogia di maestre per vincere le insidie della misoginia interiorizzata.

La Parola della Settimana

fricativo

fricativo agg. [dall’ingl. fricative, der. del lat. fricare «strofinare»]. – In fonetica, consonante f. (o assol. fricativa s. f.), ogni consonante la cui articolazione richiede non una chiusura momentanea (come nelle esplosive), ma solo un restringimento del canale vocale, tale che la corrente d’aria passandovi produca un rumore come di fruscio; è sinon. di spirante e, per determinati aspetti, di costrittiva. L’italiano possiede cinque fricative: la labiodentale sorda f, la labiodentale sonora v, l’alveolare sorda s (es. s di sarto), l’alveolare sonora (es. s di viso), la palatoalveolare š (es. sc di scettro).  

Internet per la gente

Che forma potrebbe avere un Internet svincolato dagli imperativi del mercato? Un’intervista a Ben Tarnoff.