Follia, potere e crimine

Il racconto di un rapporto fatto di cortocircuiti e strumentalizzazioni: un estratto da Italian Psycho.

Se tutto è content

Uno dei sintomi più vistosi della commistione tra produzione culturale, marketing e tecnologia.

La Parola della Settimana

ventrale

ventrale agg. [dal lat. tardo ventralis]. – 1. Del ventre, di uomo o animale: la parte, la zona ventrale. In medicina, che riguarda la superficie, o che è in corrispondenza, della parte anteriore del corpo: ernia v., quella che si produce attraverso le pareti anteriori dell’addome. In anatomia (contrapp. a dorsale), indica la posizione di organi o parti che risiedono nella regione del ventre (per es., pinne v.), o che sono più prossimi al ventre, relativamente ad altri. 2. estens. a. In botanica, parte v., faccia v., la parte o la faccia di un organo che corrisponde al ventre (nel sign. botanico), cioè rivolta verso l’asse della struttura o dell’organo su cui è inserita. b. non com. Di alcuni oggetti o strutture, parte o zona o faccia v., la parte inferiore, rivolta verso terra (soprattutto in quanto si opponga a un dorso o parte dorsale): la parte v. di un aeroplano. c. Nel salto in alto, salto v. (e per estens. stile v.), salto realizzato compiendo un rivolgimento del corpo parallelo all’asse dell’asticella, verso cui viene rivolto il ventre. ◆ Avv. ventralménte, in anatomia e zoologia descrittiva, nella parte ventrale, nel ventre: un pesce ventralmente argenteo; o in posizione più prossima al ventre, relativamente ad altre parti: il cuore è situato ventralmente all’esofago.