1969, viaggio al termine di un’utopia

Woodstock e Altamont, Charles Manson e la fine dei Beatles: l’anno in cui si frantumò il movimento giovanile.

Alberto Campo è cronista di musica e progettista culturale. Collabora con “la Repubblica”, “Billboard Italia” e “Il Giornale della Musica”. Dirige la rassegna “Transiti” e il festival “Distretto 38” a Trento.